Settimana Santa Troia

La Puglia è una terra di antiche tradizioni, molte delle quali affondano le radici in un antichissimo passato fatto di fede, manifestazioni religiose dal forte impatto emotivo e dalla particolare coloritura folkloristica. Si tratta della Puglia nascosta, e forse per questo ancora più preziosa, un territorio costellato di piccoli borghi in cui il tempo si è fermato, in cui è possibile immergersi profondamente nello spirito del posto, riscoprire se stessi e godere di tanti piccoli piaceri che questi posti incontaminati ancora offrono: una cucina tradizionale e genuina, dei paesaggi stupendi in cui domina la calma della natura e una popolazione aperta e accogliente.

A Troia i vari eventi legati alla Settimana Santa sono da sempre stati un importante riferimento in termini di partecipazione e di coinvolgimento emotivo ed emozionale.

Il Giovedì Santo, come in tutte le città del Meridione d’ Italia e della Puglia in particolare, anche a Troia la Liturgia della Chiesa Cattolica prevede la solenne celebrazione della S. Messa nella quale avviene la cosiddetta “lavanda dei piedi”.

A questa fa seguito l’ adorazione del SS. Sacramento posto nei Repositori allestiti solennemente nelle chiese.
E’ comunque nella mattinata del Venerdì Santo che ha luogo un rito nello stesso tempo singolare, suggestivo e toccante: la cosiddetta processione delle “Catene”.
Questa, in verità, non è una vera e propria processione, ma consiste nel pellegrinaggio che cinque penitenti compiono per visitare le chiese dove si svolge la adorazione del SS. Sacramento; questi uomini, incappucciati e rivestiti di un saio biano, conducono sulla spalla una croce di legno e portano pesanti catene legate ai piedi. Nella serata del Venerdì Santo parte dalla Cattedrale la processione dei Misteri, costituita da sette gruppi statuari.

Il Sabato Santo è invece dedicato alla rappresentazione della Passione Vivente che tocca le principali vie e luoghi della città. Tutto il paese viene coinvolto, grandi e piccini.

La Domenica di Pasqua avviene una delle manifestazioni più sentite dai noi troiani: dinanzi alla Cattedrale avviene l’ incontro fra le statue della Madonna e di Gesù Risorto che vengono avvicinate fino a sfiorarsi e dando luogo a quella che popolarmente viene chiamata “La processione del Bacio”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>